05.2010 – caro diario

Placebo – Every You Every Me

il mio rapporto con le donne è al momento piuttosto travagliato.
purtroppo non stanno uscendo dischi meravigliosi al momento, cosa che mi tiene ormai angosciamente legato al vecchio, mentre io continuo a incontrare volti nuovi di cui è fin troppo facile innamorarsi.
è un periodo decisamente stronzo, ho fatto qualche compila, e se vuoi ne parliamo.
ah. non vuoi.
allora lasciami spiegare una cosa, che trovo decisamente importante.
succede, vuoi per amorevoli coincidenze, vuoi per collaudate discussioni, di associare a una ragazza una canzone.
è un momento a dir poco idiliaco, uno sposalizio astrale che si realizza poco sopra la tua testa, e non ti resta che assistere incantato all’accadimento, come al passaggio di una cometa. con due differenze: succede più spesso, e lo strascico di luce può essere interminabile.
un paio di esempi.
poniamo che io sia in un momento di fissa con marvin gaye, poniamo che renda pubblico questo mio momentaneo apice di passione per lets get it on (traccia uno dell’album lets get it on, 1973) e che una ragazza colga. non scherziamo dai, io mi affeziono che cazzo, caro diario. non è facile, e non datemi del presuntuoso, trovare una persona capace di apprezzare marvin, nina, i meters e relativi giri di basso. quindi tu, tu, sei per me da quel giorno lets get it on di marvin gaye.
è chiaro?..
riproviamo.
discoteca becera del centro, siamo a bologna. djset ruffianissimo: classici brit, dark wave, ultime novità indie, quel pezzo electro che vorrebbe dire rock ma poi alla fine non dice un cazzo di niente a nessuno. se il dj non è stupido una chicca trasversale ci scappa. (per trasversale intendo che prenda le gole dei presenti dai 18 ai 30, faccia urlare wooo e ciondolare come solo certo pop). cosi ciondolando, giravoltando arcigiulivi, eccoti qui. ed ecco il labiale. “cause’ there’s nothing else to do, every me and every you”.
ciao anche a te, benvenuta.
da oggi sei placebo – every me and every you (traccia 8 da without you i’m nothing, 1998)
chiaro come funziona?..
un solo piccolo consiglio: non fate mai l’errore di proporre a chiunque altro la canzone che vi si è affibbiata con tanto impegno e coordinazione. potrebbe suonare nettamente peggio e potremmo rimanerci seriamente male noi altri.

Tags from the story
, , ,
More from alberto bello

03.2010 – FEBRVE

13 febbraio - 12 marzo 2010 @ Spazio Avia Pervia Mi aspettavo...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *