Le donne della Fortezza, tra arte, musica, letteratura e spettacolo

Dal 23 al 25 luglio, al Castello dei Pico di Mirandola (Mo), si terrà la quarta edizione de “La fortezza delle donne”. Tra le protagoniste: la scultrice Sara Bolzani, la scrittice Barbara Baraldi e per la musica Thony e My Bubba&Mi

Le donne nuovamente protagoniste al Castello dei Pico. Artiste di ogni disciplina che, in occasione della “La fortezza delle donne”, dal 23 al 25 luglio offriranno al pubblico un saggio di talento e creatività a 360°, dopo il successo della scorsa edizione.
L’evento, organizzato per il quarto anno consecutivo, è anticipato da due prestigiosi appuntamenti. Il 17 luglio, alle 18.30, la scultrice Sara Bolzani, inaugura la mostra che porta lo stesso titolo del festival. Classe 1976, la Bolzani nasce a Monza e studia all’Accademia di Belle Arti di Brera. Attualmente svolge la propria attività presso lo studio di Sala Bolognese del noto scultore Nicola Zamboni. Alle spalle della giovane artista, un Curriculum notevole, che conta diverse collettive e personali e premi prestigiosi. Sue realizzazioni sono presenti anche in Inghilterra, Francia, Olanda, Stati Uniti, Australia e a Creta.
Nell’ambito dell’inaugurazione si terrà anche la lettura di una giovane autrice toscana. Ventisei anni, studentessa in lingue Laura Angiolini propone il suo Appunti per un funerale. Pagine che “raccontano di luoghi, persone, interruzioni. – spiega Laura – Stanze vuote, bar, parcheggi. C’è dentro un po’ di Firenze, Ferrara, Madrid. Ci sono dentro le parole che ci siamo detti. Ti voglio bene, facciamo ancora finta di nulla e altre frasi di circostanza”.
Durante l’inaugurazione non mancherà un buffet organizzato dai Laghetti San Giacomo.
Giovedì 22 luglio, alle ore 21,00, le Prigioni ospiteranno il reading di una scrittrice che, da San Felice, ha fatto il grande salto, ritagliandosi un prestigioso spazio nella letteratura gotica italiana. Si tratta di Barbara Baraldi, che con il suo Scarlett, proporrà brani tratti dal suo ultimo, omonimo lavoro, un urban fantasy che sta già raccogliendo diversi consensi tra il pubblico e la critica. Ad accompagnare Barbara al pianoforte, Ingrid Baraldi per una “campagnata” di brani di cui è autrice la giovane musicista.
Venerdì 23 si entra nel vivo del festival con una voce definita “maliarda, dalla mille sfumature, un crocevia dove s’incontrano le anime di Jeff Buckley, Antony, Shara Worden (My Brightest Diamond), Hope Sandoval (Mazzy Star), Feist. Una voce che ne evoca mille senza esserne nessuna” (Mescalina.it). Si tratta di quella di Thony, cantautrice romana dal sangue siculo-polacco, che propone brani d’ispirazione soul.
Sabato 24, alle 21.30 in scena saranno le My, Bubba & Mi, una norvegese, una islandese e una danese, propongono musica folk di classe. La loro storia nasce un po’ per caso: le tre ragazze, coinquiline cominciano a comporre musica, tra cui ninnananne. In seguito vengono notate da un italiano, che ne intuisce il talento. Ed è proprio nel Belpaese che incidono il primo album, How it’s done.
La performance del trio scandinavo sarà preceduto, nel pomeriggio (16.30-18.30) dal laboratorio di musicaterapia e arteterapia Acfatamamma, che vedrà coinvolte le mamme e i loro piccoli, di età compresa tra i 5 e i 10 anni. Laboratorio che sarà realizzato anche domenica 25, alla stessa ora.
Sempre domenica, stessa ora il musical Chicago, proposto dal Gruppo Led di Concordia e riduzione live dell’omonimo film, con interpreti di grande talento. Per il gruppo, che quest’anno ha spento la decima candelina e che ha all’attivo spettacoli di notevole fattura, tra cui Footloose. Già proposto al pubblico, Chicago è una prova importante, complessa dal punto di vista performativo, che conferma il talento dei ragazzi del Led. Seguirà poi uno spettacolo di fuoco, nel senso letterale del termine. Le Devas, propongono Pace e paura usando questo bollente elemento.
Nei tre giorni di Festival sarà presente un mercatino di hobbystica, con prodotti artigianali da collezione. Gli espositori saranno collocati nello spazio esterno al Castello che collega le Prigioni alla scalinata d’accesso al Giardino del Bastione.
Durante la manifestazione funzionerà il bar gestito dalle ragazze della Fermata 23 di Camposanto.
La Fortezza delle Donne 2010 è organizzata dall’associazione culturale Leggermente, in collaborazione e patrocinata dal comune di Mirandola. L’evento è interamente finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Mirandola. Media-partner Radio Stella.
Si ringraziano: Bluemarché, Neri Trasporti-Depositi, Eros&Psiche, Il Castello dei Pico, Assessorato alla Promozione del Territorio del comune di Mirandola, Si-mir e Benetton.

More from giacomo vincenzi

Domani le elezioni universitarie a Modena e Reggio

Mercoledì 12 (8.30 - 19) e giovedì 13 (8.30 - 14) si...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *