08.2010 – Zeitgeist:notizie dal quasi futuro

Zeitgeist : notizie dal quasi futuro.
Buonasera dunque, gentili spettatori di MUMBLE: ci troviamo qui a Langston, in Oklahoma, presso la facoltà di Acronimologia, dove i soliti studenti cazzoni del caso hanno appena partorito l’ennesimo acronimo che possa suonare bene per il nuovo fenomeno che da qualche settimana sta flagellando l’Italia, l’Autocrashing.
L’acronimo che questi promettenti scrotocefali hanno presentato è A.C.A.D., che mi dicono corrisponda all’incirca ad AutoCrashingAwareDriver e cazzo sì, potete dirlo forte:suona veramente bene. Forse questi stronzi avranno un futuro.
In attesa dei pareri e delle analisi sociali a fiumi, che arriveranno copiose
dai  magazine dei più autorevoli giornali, con tabelle colorate, finestre dedicate, la solita intervista al capostipite dell’ennesimo fenomeno in questione… ah no, mi dicono che il primo Acad  sia morto mezz’ora fa…. beh nel mentre ripercorriamo ciò che è accaduto.
Cosa può aver generato questa ennesima moda tutta italiana di andarsi a schiantare con la propria auto, a 120 chilometri all’ora, consapevolmente, contro un muro?!

Cosa è accaduto:
-Il sindaco leghista di Modena, Giuseppe Sighinolfi (Pippo, per gli amici), ha indetto un consiglio comunale straordinario, il giorno 11 Aprile, per discutere della crescente disoccupazione tra i giovani e delle continue lamentele dei piagnoni esterofili e dei soliti fancazzisti drogati, per le mancate iniziative a loro rivolte, ma dopo oltre un’ora di dibattito nessuno aveva ancora proferito parola.
-il sindaco dunque sbotta:
”Ma allora che accidenti dobbiamo fare per accontentare sti giovani?!”
Ecco, pare che un addetto alle pulizie, un trentenne fresco d’assunzione, PART-TIME, nonché laureato in medicina veterinaria da 3 anni e con un master in Bioetica animale all’attivo,  abbia urlato la sua risposta dal corridoio attiguo alla sala del consiglio:
“… Perché non fate una strada fuori città e in mezzo ci piazzate un bel muro in granito? Così ci schianteremo tutti lì contro e magari  avremo un futuro.“
-Dopo un minuto di riflessione intensa il sindaco ha deciso di ritirarsi in privato con i suoi più stretti collaboratori, per valutare la proposta.
-Una settimana dopo, manco a dirlo, la politica del fare, alle 14 e 31 minuti di mercoledì 18 Aprile, ha tagliato il nastro sotto la scintillante targa:
Via del Muro 120 km/h-’La nuova via per i giovani’-
Una splendida colata rettilinea di 200 metri d’asfalto, e un bel limite di velocità a 120 chilometri orari, posto poco più avanti. Il tutto a soli 10 minuti dal centro cittadino e a pochi secondi da un muro di granito di 10 metri quadrati.
“Noi siamo dalla parte dei giovani. E adesso, che si trovino un bel lavoretto, come ho fatto io alla loro età” queste le uniche dichiarazioni giunteci dal sindaco.
-Quattro ore più tardi, manco a dirlo, il primo Acad, il consapevole guidatore che si schianta contro un muro, ha fatto il suo ingresso nella storia e orde di suoi prossimi  omologhi già si accalcavano dai paesi limitrofi.
Dopo il mortale -da cinque minuti fa- schianto di questo nuovo esemplare, non si sono fatte attendere le prime reazioni delle personalità di spicco di tutto il paese.
-Primo su tutti  il Ministro della Difesa dei valori cristiani costantemente minacciati dal dramma della droga e dai drogati, on. Carlo Giovanardi.
“E’ ovvio che questo qua era un drogato e ha agito sotto l’effetto di qualche nuova droga pericolosissima…come si chiama…estasy…ecco quella lì..e poi si poteva fare qualche accordo per qualche sponsorizzazione non le pare?Un muro così,spoglio senza neanche uno stemmino del Conad, mi sembra un‘idiozia bella e buona”.
Pare però che il primo acad fosse  un semplice stagista 27enne, che lavorava gratis per una manica di stronzi banchieri impomatati.
-Dopo altre due morti,stavolta sul colpo, di altrettanti stagisti giunti dalla provincia di Bologna, hanno iniziato a verificarsi episodi di acading di gruppo, che coinvolgevano gruppi di due, tre, talvolta anche cinque operatori di call center che non potevano più sostenere, stando alle lettere lasciate ai parenti, il loro mesto impiego da 3 euro e 47 ’non mi rompa i coglioni graaazie’ per ogni ora di  lavoro.
-Al giungere della notizia presso la santa sede, il cardinal Bertone ha indetto una conferenza stampa a reti unificate dichiarando:
“Ci sono studi psichiatrici di altissimo rango, che io stesso ho commissionato, che dimostrano SCIENTI-FI-CA-MENTE che questo fenomeno dei giovani che si schiantano contro il muro è strettamente legato all’omosessualità dei suddetti e anzi,   ribadisco che chi è in pace con la propria sessualità non si macchierebbe mai e poi mai di tali peccati”.
-Effettivamente c’era anche una coppia di omosessuali tra i primi accorsi da Roma,ma dai racconti di amici stretti, pare abbiano preso la decisione dopo il quarto pestaggio subito nella loro città.
-Altre orde di stagisti e operatori hanno continuato per giorni il pellegrinaggio verso la ormai tristemente nota strada, alcuni di loro, intervistati poco prima del botto, hanno dichiarato di voler solo provare nuove esperienze di vita vera, mentre si incidevano gigantesce X sulla fronte.
-”L’avevo detto io, fanculo fanculo..la mia è una Generazione X!!” ha dichiarato il rapper MondoMarcio dalla salumeria Baldazzi di Quarto Oggiaro, in cui adesso lavora il martedì e il giovedì.
-”La colpa è della Coop“, questo l’unico commento rilasciato da Bernardo Caprotti, alla presentazione del film “Falce e carrello”, tratto dall’omonimo libro da lui scritto.
-Gli ultimi aggiornamenti parlano di giovani sbandati e di cattivo gusto, che hanno piantato decine di finti cartelli sulla strada principale, indicanti una delirante svolta a destra per Via del Muro 220 km/h.
-Gli addetti alla sicurezza dell’Anas, stanno tuttora  convincendo centinaia di proprietarii di Audi TT e Porsche Cayenne, che il cartello è finto e che non sarebbe una buona idea percorrere quella strada, soprattutto se possiedi un TT e hai appena bevuto una cisterna di Negroni e tirato una saliera di cocaina.
-Esce oggi il nuovo libro di Marco Iezzi e Tonia Mastrobuoni ‘Gioventù schiantata’.
-ULTIM’ORA: il neoeletto sindaco di Milano, Renzo Bossi, ha annunciato che verrà inaugurata una Via del Muro 140 km/h  anche nella sua città, entro due settimane.
“Sono amico di Sighinolfi, e la sua idea mi è piaciuta da subito”, ha dichiarato Bossi Junior, ignaro del fatto che l’idea sia da attribuire ad un veterinario che pulisce i cessi del comune di Modena da non più di 2 mesi.

Dunque gentili spettatori di MUMBLE: per ora è tutto qui da Langston, in Oklahoma.
La linea passa ora allo speciale sui 4 liceali inglesi che, in occasione della terza Giornata Mondiale contro la Droga, hanno annunciato che fumeranno cinquantasette confezioni di lampadine da 75 watt e 15 grammi di DMT per 24 ore consecutive e noi seguiremo attentamente l’evento per voi.
A risentirci.

I fatti riportati nell articolo sono frutto di fantasie e allucinazioni, per le quali l’autore si assume piena responsabilità.
Qualora qualcuno si sentisse urtato nella propria sensibilità, è pregato di farne segnalazione all‘autore stesso, così che egli possa indicargli al più presto la strada per Via del Muro 120 km/h.

Tags from the story
, ,
More from giacomo prestige

[Intruder] “Mettece ‘aa negra” #2 – La Sindrome Democratica

[continua da qui] In Italia si discute dunque di ius soli e di...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *