Femminicidi

Per una società diversa, da Novi ad Avetrana. Pubblichiamo comunicato dell’UDI

***

Presidio STOP AL FEMMINICIDIO a Novi come a Portici come OVUNQUE

Per dire che non dimenticheremo mai Begm Shnez, per stare vicino a Nosheen, soprattutto per dire BASTA AL MASSACRO DELLE DONNE, le UDI di Novi, Carpi e Modena, chiamano tutte/i ad un gesto di solidarietà e di protesta:

al presidio che si svolgerà a Novi presso Corso Matteotti
Sabato 9 ottobre 2010 ore 20,00

L’UDI parteciperà anche alla fiaccolata promossa dalla Commissione Pari Opportunità dell’Unione Terre d’Argine di VENERDÌ 8 ottobre a Novi di Modena dalla Piazza 1° Maggio, alle ore 20,00.

L’UDI sta dedicando i suoi sforzi per eliminare la violenza di genere dalla vita di giovani donne e giovani uomini; per questo andiamo nelle scuole, per questo chiediamo a tutti uno sguardo e una riflessione profonda su quanto è successo.

UDI – Unione Donne in Italia
Novi – Carpi – Modena

***

Riceviamo e pubblichiamo un secondo comunicato dell’UDI – Udi Macare Salento:

UDI MACARE SALENTO
Per Sarah, la “piccinna” che voleva andare al mare

Quando nel Salento si è diffusa la notizia della scomparsa di Sarah, le voci si sono moltiplicate e confuse. Immancabile, tra le tante, questa:
“e certu! a mare! sule, a quindicianni! sule! percè nu se stavanu a casa, meju?!”
Una voce frutto di una cultura, chiamiamola cultura, dura a morire. Anche da noi, soprattutto da noi, al Sud.
E così, si è data la stura alle ipotesi più accreditate: un maniaco, un “forestiero”, magari perchè no? un albanese, un marocchino.
Insomma, un bruto venuto da fuori. Un bruto all’orizzonte.

Sara voleva andare al mare.
Ed è stata portata in una cantina da un maschio del suo parentame.

UDI MACARE SALENTO continuerà a lottare contro il femminicidio e contro questa cultura, contro queste voci che sono l’altra faccia della stessa medaglia. Continueremo a lottare per le nostre figlie, per un futuro di libertà, dignità e rispetto.

Sara voleva andare al mare.
E noi anche al mare continueremo ad andare per urlare la nostra rabbia, il nostro dolore e la nostra voglia di futuro.
Perchè un altro futuro è possibile.

Sabato 9, spegneremo i computer, sospenderemo la comunicazione facebook, come avevamo già deciso,  a sostegno delle donne di Novi. Sabato sera, alle otto, spegneremo pc, radio e televisioni. A quell’ora, accenderemo un lume per la mamma di quella ragazza pakistana, morta a Novi per difendere la voglia di futuro libero per sua figlia.

E l’accenderemo per Sara e per tutte le donne morte di femminicidio nel mondo. L’accenderemo di rabbia, dolore  e di speranza.

Tags from the story
, , , ,
More from giacomo vincenzi

La lunga notte: il fotografo Emiliano Rinaldi espone a Ferrara

Emiliano Rinaldi, redattore di Mumble:, fotografo con interessi nell’ambito della ricerca storica...
Read More

1 Comment

  • “Sabato 9, spegneremo i computer, sospenderemo la comunicazione facebook, come avevamo già deciso, a sostegno delle donne di Novi.”
    No! Addirittura?? Ah, bè, allora…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *