01.2011 – Il rifiuto è il fondamento della proprietà privata.

La produzione di qualcosa è il fondamento sia della possibilità di rifiuto di ciò, sia della proprietà di possesso di suddetta cosa.
L’acquisizione di tal cosa implica il fatto che chi di quella cosa ha prodotto, se ne liberi in cambio di nuova energia per produrre altro. Chi acquista invece rifiuta la propria potenza d’acquisto per quella determinata cosa di cui ha preso possesso.

In ogni caso dunque, sia nel prendere che nel porre v’è un rifiuto che è materiale o potenziale. Sarà che debito e rifiuti viaggino a braccetto o no, in ogni caso un’operazione e una coscienza di riciclo è d’uopo, nonché un ministero atto a calcolarne i vantaggi, in un sistema economico che per funzionare è imprescindibile alla bancarotta e al problema dell’immondizia da smaltire.

Tags from the story
,
More from manuele palazzi

Imparami.

Maestrina, o professoressa se preferisci ti chiamerò. Quello sguardo accigliato, stanco di...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *