Zeitgeist: scorie resistenti e retroattive.

Partigiani di MUMBLE: qui per voi la resistenza 2011.

Per la 2012 ci stiamo attrezzando. Il controverso professor Monti ha invitato tutti noi alla coesione, visti i tempi di vacche magre, rievocando il senso di unità proprio del periodo della liberazione: appena si sarà individuato il nemico preciso da additare, riteniamo quantomeno possibile il suddetto risveglio di valori ormai apparentemente sopiti nel popolo italiano. Infine, in coda al nostro episodio retroattivo, vi verrà presentato un indizio proprio per il Toto-Nemico Pubblico, che da tempo è già partito nella quantomai disorientata opinione pubblica italiana, cui ci permettiamo di ricordare che il famigerato nemico di cui ancora stiamo tutti cercando le tracce, non solo potrebbe marciare alla vostra testa, ma talvolta potrebbe essersi insediato a Palazzo Chigi, forse MAI come negli ultimi mesi.

Buona resistenza.

 

Zeitgeist  presenta:

Esprit d’escalier DownUnder.

Gentile e giocosa tribù cartacea di MUMBLE: è un piacere ritrovarvi su queste pagine, sempre che siate ancora tra noi. Vi trasmettiamo da Margaret River, corno sud-occidentale della chiappona sinistra WesternAustrale. Luogo di brulle pianure, tante ma tante vigne, vaste e boscose colline verdi, bruscamente posate sull’Oceano. La cosa produce in Noi grande ammirazione, non c’è che dire. Anche da queste parti, abbiamo deciso di prendere parte alla nota vacanza punitiva, ancora una volta presso una cantina vinicola del luogo. E ora, chiusa la boriosa parentesi autobiografica, passiamo ad alcune considerazioni, vediamo, … , ehm, … , ecco il fatto è che non c’è granché da dire, e questa vacuità  che da sempre ci contraddistingue, stavolta ci ha spinto ad accettare un’infiltrazione pubblicitaria. In realtà non riceviamo neanche uno straccio zozzo di contributi dalle aziende che in noi s’infiltrano, ma almeno potremo nel frattempo dedicarci a bere e a schiantarci contro onde poderose. Niente male, per Noi.

E ora, come detto, PUBBLICITÀ

Zeitgeist: pubblicità

“Ciao, sono Ennio Doris. Con Banca Mediolanum, ci dai i tuoi soldi, e noi apriremo un ospedale-orfanotrofio ad Haiti, o dovunque sia successa una catastrofe di proporzioni  prime  pagine di almeno diciassette quotidiani nazionali, per almeno tredici giorni consecutivi. Se invece sarai tanto egoista e meschino da non darci i tuoi soldi, li stermineremo TUTTI con nitroglicerina e fosforo bianco. Davvero. Apri un conto Flexi-family-future, e potrai ridare un futuro anche a questi giovani piccoli orfanelli abbandonati, e se per caso in futuro vorrai chiudere il conto, smantelleremo la struttura in 47 minuti e li lasceremo morire di fame, sete e colera. Proprio così. Si contorceranno straziati nelle loro feci e verranno divorati da ratti e formiche, e tutto ciò unicamente a causa della tua arrogante e meschina stronzaggine menefreghista. Banca Mediolanum, ti conviene rifletterci.”

Siamo di nuovo in onda e molto turbati, cari telespettatori, ma visto che dannazione, ancora una volta non abbiamo proprio un bel niente da dirvi, lasciamo spazio a:

Zeitgeist: L’angolo animalogico

Vi presentiamo ora: IL DIAVOLO DELLA TASMANIA.

Del diavolo della Tasmania sappiamo ben poco, non crediate, ma possiamo dirvi per quasi certo che è una bestiolina piccina poco più di una marmottina , dall’aspetto particolarmente raggelante, che emette un verso profondamente portatore di turbamento, e dotato della morsa più stretta, serrata, violenta, potente, resistente e dunque LETALE che si aggiri da queste parti, inteso come Pianeta Terra.. almeno questo vanno sostenendo abitanti del suo paese d’origine, che, vi diamo un indizio, NON È l’Uzbekistan.

E ora infine, siamo lieti e orgogliosi di presentare, la Nostra nuova speciale iniziativa:

INFILIAMO D’IMPROVVISO E A TRADIMENTO UN DIAVOLO DELLA TASMANIA NELLE MUTANDE A:                                                                 

_ Tutte le persone, ahinoi esistenti, che si guadagnano la personale pagnotta  da 24 carati quotidiana, e annesse dimore affacciate su un qualsiasi Oceano, e conti bancari aperti in qualunque località che inizi per Isole -sempre per darvi un indizio, escluderemmo le graziose ma un po’ freddine Isole Fær Øer.- commissionando sviluppo,costruzione e diffusione di ogni tipo di arma, volta a uccidere, nuocere, odiare. Solo sapessimo chi e dove sono, davvero, maledizione. Beh voi che sapete di esserlo, contattateci al più presto, ve ne saremo grati. Potrete sentire il vigore della nostra ingrata e sgradita gratitudine direttamente sui vostri genitali, che ve ne pare? Niente male si direbbe. Non per Noi, perlomeno.

_ Qualunque  pezzo da 90 scientifico, che presta la sua prestante mente e le sue possenti conoscenze, alla costruzione e allo sviluppo tecnologico di armi, strumenti di guerra, intuizioni mortali volte alla materializzazione dell‘odio più puro e meschino. Possiate  rinascere animatori turistici in una qualche Isola un po’ caldina, e magari avere un po’ più rapporti sessuali, ah no, dimenticavamo … non avrete più niente di ’genitale’ addosso, peccato. Se vi ritenete portatori di enorme Intelligenza, ci vediamo costretti a rispondere con citazioni di cantanti chitarristi cotonati e Metal, dei primi anni ‘90:

Intelligenza e Militare: due parole che insieme non possono avere senso. E se a dirlo è un metallaro cotonato, non aggiungiamo altro.

  _ Chiunque metta il suo corpaccione fustacchione a totale e totalmente asservita disposizione di Eserciti, armate di fantocci imbottiti di retorica palestrata, muscoli, simboli e mascelle dure, pronti a scatenare l’inferno, agli ordini di deliranti gerarchi megalomaniaci, che si ringalluzziscono alla vista di ingarriti sventolanti drappetti multicolore, e blaterano su Onore, Gloria, Patria , Forza, Razza, Dio, Morte, Avanti, Coraggio, Marcia, Adunata e AVANTI e INDIETRO e BBAAASTAA!! Ba-Sta. Basta, vi prego: il solo evocare il fanta-mito delle fantomatiche ’madri’ patrie e ‘arti’ militari, ci causa mal di testa, sudori freddi, e terribili scariche di diarrea. Basta, vi preghiamo. Per favore.

E infine per evitare le vampate di banalità, mentre ci cambiamo braghe e mutande, e, … ommioddio, anche maglietta e scarpe, … scusate un secondo, … ok fatto. Dicevamo, ci teniamo a salutare l’anniversario del 25 Aprile, con un sentito omaggio: un omaggio a tutte le persone che hanno perso la vita, dai feroci albori, al tragico crepuscolo di Grandi Guerre, spinti da ingenuo furore, sì, a servizio di dittatori carismatici. Sì, il troppo carisma altrui a volte ci rende suggestionabili, è vero, ci sta. E difendere strenuamente la propria patria -curiosamente, il più delle volte attaccando altre patrie-, sia stata ella Fascista , o un Terzo Reich, un ImperOttomano, o perché no il Roman Impero, e perché non magari l’impero di Gengis Khan, insomma i sogni in espansione di un qualunque dittatore magnodecerebrato, no? Avete capito di che parliamo. Sì, infine voi meritate rispetto, per il vostro coraggio e la vostra coerenza. Morti sì. Ma con onore. SANGUE E ONORE. Bravi. Onore non solo ai soliti ‘caduti’, orsù, per una buona volta.

E dunque Zeitgeist è fiera di rendere omaggio ad una a caso di queste gioventù, cadute con la gloria nel destino. Vengano a ritirare il premio allora, visto che siamo italiani, come ci è stato ricordato qualche settimana fa, il… boh marzo, ma poi cosa si festeggiava? La ‘cosa‘?!? Ah, l’unità d’Italia… , ma veramente? Come?! Lo speciale con Bruno Vespa e Pippo Baudo??!! Ma perdio, ma che stracazzo di criterio usano per queste scelte? Due macachi birmani che tirano dadi dodecaedrici?? Scusate dicevamo, vengano qui sul nostro immaginifico palco, e ritirino il premio,tutti i nostri cari fedeli e nostalgici del Duce, che qualche errore l’ha fatto sì, ma non si possono dimenticare le grandi opere, ecco mettetevi tutti qui, ah c’è qui il ministro La Russa, MINISTRO!! Venga venga, bene, ecco sì prego. Come?! … Ah certo certo l’omaggio ai repubblichini. Non mancherà stia tranquillo. Ma si unisca a noi, perbacco, così ecco bene, bravi. Gloria e Onore, certo, A NOI!! Dovremmo esserci tutti, neonazisti sì, di qua. Suggestionati come il nonno vero? Ci sta ci sta, il fascino oscuro, il complotto sionista, eh bè certo che sì.. l‘ORDINE, la PU!-LI!!-ZIA!!!. È importante, molto, davvero. Forza non preoccupatevi, qua la mano tranquilli, sì certo negri, arabi, , tutti a casa, sì, ebbrèi e  frocidemmerda tutti morti certo, nei forni sì nei forni, venite qui suvvia, fatevi abbracciare. E’ facile etichettare come ‘male assoluto’ persone in buona fede,  suggestionate da ideologie dal sapore innovativo ed epocale, che poi hanno miseramente perso la loro guerra… senza perdere cosa scusa? Oh certamente, senza mai perdere l’onore, ben detto bel fustacchione!!. Bravo.

Ecco, ora: pronti per la foto ricordo?

Un attimo solo, eee …

                                              ZZZACC !!!

 

Fregàti! Davvero un branco di coglioni. Hà, non ci si crede.

Lasciamo dunque la ahinoi ancora presente gioventù fasciodittatoriale, in compagnia di qualche migliaio di piccoli sarcophilus harrisii. Stavolta niente indizi. Sapete in che zona trovarli. A risentirci.

E come preannunciato presentiamo infine la nostra nuova e a sua volta retroattiva e fastidiossissima rubrica:

Intruder

Dunque amici di Zeitgeist ,  e nondimeno di MUMBLE: in coda a questa puntata, vorremmo ricordavi i prossimi appuntamenti sulle nostre condivise frequenze.

Saremo posseduti per alcuni secondi da una nuova infiltrazione pubblicitaria, che dopo la garbata  visita del Dottor Doris e delle sue sentitissime iniziative benefiche, stavolta featurerà un esagitato squalo-tigre, intento a sponsorizzare plancton. Per la precisione, Plancton Weedimup, dal 1896, orgoglio dell’ isola di Oz.

Dopo qualche scossa e rigurgito di assestamento, le trasmissioni dovrebbero riprendere il loro normale corso e svolgimento. Speriamo. Buona resistenza a tutti. Resistenza contro la persistenza. Persistenza di cosa?

Ma del totale e incontrastato dominio delle abominevoli forze di Satana sul nostro pianeta, che domande.

Ed il ‘nostro’ grazioso e celebrato stivale, vanta alcuni tra gli avamposti più antichi ed efficienti, del Grande e Onnipotente Impero.

Quale impero? Ma ovviamente l’impero di Satana, piccoli miei.

Pace allora. Pace dunque. A qualunque costo.

More from giacomo prestige

[Che Sindacato!] Finalmente lo abbiam trovato!

Concertone del 1°maggio Uno sconosciuto, all'improvviso Scusate... scusate... ecco io volevo chiedere...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *