Royal Bangs

Flux Outside

Glassnote Records

Con colpevolissimo ritardo, mi ritrovo a parlare di un disco rilasciato un anno esatto fa quando la Primavera Araba era sulla bocca di tutti, il nucleare faceva di nuovo paura con l’episodio di Fukushima e Mario Monti era “solo” il presidente dell’Università Bocconi. Flux Outside è il terzo album in studio per i Royal Bangs, trio nativo di Knoxville dedito al sacro fuoco del Rock’n’Roll. Rock’n’Roll appunto, nudo e crudo, e i tre ci sguazzano alla grande confezionando con questo Flux Outside il loro piccolo capolavoro. Prodotto da Scott Minor e supervisionato dal produttore delle “dive” Dave Friedmann, Flux Outside è un disco tutto spigoli, generosità e tecnica in cui il trio capitanato dal polistrumentista Ryan Schafer non si risparmia, sputando i proverbiali sangue, sudore e lacrime. Blood, Sweat and Tears. Un disco fittissimo, sempre con il piedino sull’acceleratore con impennate maestose in brani come Fireball, Bull Elk e Grass Helmet. È passato un’anno dall’uscita di questo disco, la Primavera Araba continua nel silenzio dei media, il Giappone s’è rialzato e  Mario Monti è sempre presidente non più della Bocconi però, ma del Consiglio dei Ministri… cambiano un sacco di cose in un anno, ma la musica, quella ottima dei Royal Bangs, resta.

Voto 7,5

Tags from the story
,
More from andrea murgia

Miss Chain & the Broken Heels in tour

Anno pienissimo per i Miss Chain & the Broken Heels. Fresca fresca di ritorno...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *