Da Arceto 1400 euro per la raccolta fondi di Mumble:

Quando Riccardo Bregoli, aka A Silent Place, mi chiamò più di due mesi fa per dirmi cosa gli era frullato per la testa non sapevo cosa pensare. Quel pazzo scatenato, finalese doc, aveva organizzato un concerto di beneficenza a Arceto, frazione di Scandiano. – Tutto il ricavato andrà nella raccolta fondi di MUMBLE:, che questi degli SMS si sono già rotti –

Okey – mi dico – facciamolo. Non so quanti soldi potrà portare un concerto del genere, organizzato in piena pianura reggiana in piena estate, ma tentare non nuoce.

Così andiamo: passiamo a prendere Riccardo e la sua acustica ai giardini di Finale Emilia e ci dirigiamo a Scandiano.

Arriviamo, e penso che siamo capitati in uno di quei locali dove potrebbero esibirsi i Good Ol’ Boys da un momento all’altro. La Salumeria del Rock, si chiama. Ad accoglierci il gestore, Michele, che aveva già preparato tutto: palco, impianto, spinatrice. Nell’aria si iniziava già a sentire l’aroma dei gnocchini fritti. Serata di beneficenza, mangiare emiliano-modenese: affettato e gnocchini. Giusto.

Stiamo ancora cercando di ambientarci quando ci si fa incontro il fonico: è Lollo, 1.70 per 2/3 di tatuaggi, sudato fino al midollo che ci dice: “Oggi ragazzi spacchiamo. Sono qui come volontario, sono venuto a dare una mano a Miky – il gestore – Quando si organizzano queste cose per aiutare gli altri, siamo tutti una grande famiglia.” A questo punto ci facciamo una birra.

La Salumeria del Rock è veramente un bel locale: ha una sala enorme stile vecchia casa colonica, mentre all’esterno tavoli da festa della birra e un ampio parcheggio. Che inizia a riempirsi man mano, ma non di auto: quelle stanno sul ciglio della strada. I parcheggi sono per le Harley che una dopo l’altra iniziano ad arrivare proprio mentre Riccardo, cioè A Silent Place inizia il suo primo pezzo. “Di solito chi mi conosce sa che sul palco faccio di tutto, urlo e salto da una parte all’altra – si riferisce alle uscite con i Red Line Season, band rough rock di cui è il cantante – ma questa volta è tutto diverso. Come quello che ci è successo. Grazie a tutti per essere qui!” Dopo di lui si esbiscono i Rainero, Innasense e The Sobstitutes, altro genere, rock molto più spinto e aggressivo.

La giornata prosegue, con Miky e le bariste che spinano birra a non finire e portano gnocco e prosciutto ai tavoli come se non ci fosse un domani. Torniamo a casa stanchi e soddisfatti, sperando che la cifra che la Salumeria del Rock deciderà di donare sia altrettanto buona.

Riccardo mi chiama un mese fa, dopo che non avevo più notizie della donazione: “Miky si scusa – mi dice – ma doveva finire di pagare i fornitori e poi fare i conti.” “E allora?” – faccio io – “E allora sono 1400 euro quelli che oggi lui mi ha consegnato per destinarli alla raccolta fondi. Lo ha fatto con il cuore, hanno lavorato tutti per noi, per il nostro paese”.

Mi esce un sorriso agrodolce e ripenso a quella giornata di musica, caldo e birra alla Salumeria del Rock di Arceto, una frazione di Scandiano. Grazie a tutti, amici.

A Silent Place durante la sua performance

More from pierpaolo salino

Marino Deve Morire

MARINO DEVE MORIRE Marino è a un passo dalle dimissioni. Il primo...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *