Romagna E-migrante #3 Integrazione e crisi: una storia tra l’incudine e il martello

Lasciare la terra e la famiglia per sfidare un altro destino rappresenta uno sforzo ineguagliabile

Ciao! Siamo un gruppo di tre senegalesi che risiedono in Italia da più di 10 anni. Ci chiamiamo Cheikh, Issa e Paco. Abitiamo assieme nella periferia di Forlì, ma le nostre mogli e i nostri figli vivono ancora nel nostro Paese d’origine e noi ritorniamo a trovarli una volta l’anno (il volo per Dakar dura più o meno cinque ore con uno scalo intermedio, solitamente in Francia). In queste righe vorremmo raccontarvi la nostra avventura di emigrati.

L’inizio è stato abbastanza difficile ma, come dice un proverbio africano, abbiamo attraversato il deserto grazie alla nostra determinazione. Lasciare la terra e la famiglia per sfidare un altro destino rappresenta uno sforzo ineguagliabile. Dopo tanti sacrifici abbiamo trovato il modo per raggiungere una bella convivenza con la cultura di questo Paese. Anche nella nostra vita lavorativa abbiamo ricevuto accoglienza e calore. Ora lavoriamo come turnisti in un’azienda importante e di ampie dimensioni, ricoprendo mansioni di carrellisti e dedicandoci al controllo macchine. Uno di noi è vice-capoturno.

Sin dall’inizio di questa nostra esperienza perciò, l’Italia ci è sembrata la culla dell’umanità, in cui è facile integrarsi. Il ricordo dei primi sorrisi di Babbo Natale ci mette ancora allegria. Poi, è arrivata la crisi che ha brutalmente rotto questi ponti d’accoglienza, di solidarietà e d’apertura sociale. Al lavoro ci sentiamo spesso chiedere di chi è la colpa e ci troviamo come tra l’incudine e il martello.

Dopo tanti anni di sudore e di illusioni l’Italia, che sentiamo come la nostra seconda terra, sembra irriconoscibile. E con fede ci rivolgiamo ad Allah misericordioso perché porti pace nei nostri cuori. Da questa prospettiva condividiamo lo stesso sentimento di incertezza che vivono gli Italiani, e con loro diciamo “Viva l’Italia!”. Alla prossima, ciao!

More from pepito sbarzeguti

Capire per ricordare 2012

Riportiamo qui di seguito il programma di iniziative organizzate dagli Assessorati alla...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *