Crimea X – Another

Il secondo lavoro dei Crimea X è pura gioia per le orecchie e per i piedi

Hell Yeah Recording, 2013

Il secondo lavoro dei Crimea X è pura gioia per le orecchie e per i piedi.

Progetto nato qualche anno fa per volere di Jukka Reverberi – chitarra e voce che gli appassionati conosceranno come membro dei Giardini di Mirò – e il DJ Rocca, il duo emiliano con Another tira fuori dal cilindro una prestazione magistrale. Il background dei due, così lontani e così vicini, ha permesso voli pindarici e evoluzioni leggiadre, muovendosi dalla dance alla balearic-house passando per il krautrock dei Kraftwerk; è interessante questa ricerca a ritroso che molti musicisti e DJ hanno intrapreso negli ultimi anni, il kraut che è stato un momento e una piccola bolla musicale e temporale non ha aveva evidentemente esaurito tutto il suo potenziale.

Cascate di synth, batterie elettroniche e tanto tanto talento: questi gli ingredienti alla base di Another. Essential apre le danze con la sua melodia ipnotica, essenziale, Floordance Track scalda con il beat dai forti richiami alla Madchester degli Happy Mondays e dell’ Haçienda, Haunted Love – una delle preferite del lotto – è una piccola gemma di pop sintetico, amabilmente nostalgica, che fa immaginare spiagge deserte e vacanze agli sgoccioli. In spiaggia di ombrelloni non ce ne sono più, è il solito rituale ma ora manchi tu. Summer Rain chiude i giochi, trascinandoti in un vortice di Juno e di flauti portandoti in quei territori che gli amanti dei Kraftwerk conoscono bene.

Aiutati dalle sapienti mani di Bjorn Torske, guru della scena electro scandinava e padrino di band come Royksopp e Mental Overdrive, i Crimea X realizzano un lavoro maestoso e maturo, perfetto nei suoni e nella composizione.

È facile entrare nel loop di Another, quasi impossibile allontanarsene.

 

Tags from the story
, , , , ,
More from andrea murgia

São Paulo Underground – Tres Cabeças Loucuras

Cuneiform, 2011   Uscito al calar del duemilaundici, Tres Cabeças Loucuras  è il terzo...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *