Mostra fotografica Villaggio San Marco-Fossoli-Carpi

Abbiamo dimenticato già due volte.

Una prima rimozione di memoria storica riguarda il fatto che a Fossoli, piccolo centro della provincia modenese, fosse attivo fino al 1945 un campo di prigionia. La seconda riguarda la successiva destinazione, tra il 1954 ed il 1970 con la nuova denominazione di villaggio San Marco, a centro di accoglienza per le famiglie istriane che dovettero abbandonare le proprie case dopo la cessione di quel territorio all’ex Iugoslavia.

Nel 2011 la fotografa Lucia Castelli è tornata a visitare questo luogo ricco di storia, dove è nata e ha trascorso l’infanzia, portando con sé le foto dell’album di famiglia per districare e riordinare i propri ricordi. Non si tratta di una semplice operazione comparativa tra lo stato attuale dei luoghi e le vecchie immagini, tipico lavoro che la rivista After the battle porta avanti da oltre trenta anni per mantenere vivo il ricordo delle distruzioni belliche nel teatro europeo, ma la volontà di trasmettere sensazioni e atmosfere legate a una comunità che si trovò costretta a ricominciare un nuovo percorso di vita, dopo il forzoso sradicamento dal proprio territorio.

Scatti velati da una leggera malinconia, ma privi di retorica, che riportano l’attenzione su una pagina recente ma colpevolmente rimossa della storia italiana.

I due anni di intenso lavoro di Lucia Castelli si sono concretizzati nella mostra fotografica intitolata “Villaggio San Marco-Fossoli-Carpi”

Inaugurazione sabato 6 aprile 2013 ore 18

presso PHOTOGALLERY, via Peschiera 6, Modena

Visitabile sino al 20 aprile, dalle 16 alle 19 dal giovedi alla domenica, ingresso libero

More from emiliano rinaldi

[Nuvole di celluloide] Il fumetto e l’arte della manutenzione preventiva

[con la supervisione di Roberto Roda] Ci fu un periodo in cui...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *