05-05-13: Vulcanology Festival

Torna il Vulcanology Festival in città, per la seconda edizione presso La Tenda, a due passi dallo stadio Braglia di Modena. La manifestazione adingresso gratuito apre i battenti domenica 5 maggio alle 16 con la chillout zone: mercatini e banchetti vintage, etichette indipendenti e mostre, il tutto condito dal dj set di Two Lonely Beards.

Dalle 18 si alterneranno sul palco le band del collettivo Vulcanophono: Angus Mc Og; Setti; Ed e Wolther Goes Stranger, con ospiti speciali Lava Lava Love da Verona e Sex Offenders Seek Salvation, da Finale e San Martino Spino, per un lungo live di 8 ore.

Vulcanophono è un collettivo  musicale frutto dell’idea di tre artisti modenesi: Marco Rossi, aka Ed, Nicola Setti e Antonio Tavoni, aka Angus Mc Og.

L’idea prende forma e si sviluppa con l’adesione di Alessio Trippetta, grafico e dj, Giovanni Papalato, dj e fondatore dell’etichetta discografica La Barberia Records e Giada Delogu, master in comunicazione e social network.

Il concetto di base è semplice: promuovere, diffondere e sostenere la buona musica, partendo da una dimensione locale per poi espandersi creando rete e collaborazioni con le altre realtà indipendenti presenti in Italia. In poco tempo il Vulcanophono si è affermato a Modena e provincia per i numerosi eventi organizzati nella scena musicale e artistica indipendente.

Il progetto nasce nell’autunno 2011, ma prende definitivamente forma il 6 gennaio 2012 grazie all’evento di presentazione al Mattatoio Culture Club di Carpi, in cui la promozione, l’organizzazione  e la direzione artistica dell’evento è stata interamente curata dal collettivo.

 

 

Ecco una breve storia del collettivo negli eventi Vulcanophono:

 

An Introduction to Vulcanology (01-04-12) / exhibit del fumettista e artista Marino Neri (marinoneri.com), live di Norrin Radd.

Vulcanology (15-04-12) / welcome party di Vulcanophono. Sei ore di musica non- stop con esibizioni live dei progetti del collettivo, dj set, espositori di etichette indipendenti, mercatini vintage e live degli A Classic Education.

Heart Quake / evento in sinergia con Mumble:  per la raccolta fondi per i comuni della Bassa modenese colpiti dal sisma.

Abbassa! Festival / supporto e partecipazione all’evento creato ed ideato dagli amici di Igloo AudioFactory

Gardening at Night / la rassegna di concerti in giardino ha ospitato le band: Mr Brace, Bungalow 62 e Montgomery.

Friction Festival / il Collettivo ha curato la direzione artistica di quello che è stato soprannominato il  Vulcanophono Stage, con i live di : Brothers In Law, Wolther Goes Stranger, Mangiacassette, Fox, Vincenzo Fasano, His Clancyness.

Gardening Inside / nell’accogliente cornice del BUSCAPé di Modena s’è svolta (e si svolge tutt’ora) la versione “con la sciarpa” dei concerti in giardino..Con i live di: Wolther Goes Stranger, Jocelyn Pulsar, Mangiacassette, Three Lakes, Angus McOg, Bob Corn.

Fermata 23-Mumble: / assieme agli amici della Bassa modenese abbiamo curato la direzione artistica e comunicazione di tre splendidi eventi con i live, tra gli altri, di Modotti e Pip Carter Lighter Maker.

Apocalypse Wow! / dopo un lungo e duro lavoro Vulcanophono ha festeggiato l’apocalisse con una doppia compilation sulla “fine del mondo”, ospitando le migliori band del panorama indipendente italiano (tra cui Camillas, Ebrei, Above the Tree, Honeybirds and the Birdies, Dadamatto, Babalot, Melampus e tantissimi altri).

Apocalypse Wow! È uscita in streaming su Rockit durante la settimana pre-natalizia. La compilation è stata presentata nel corso di due serate. Vulcanophono ha organizzato la serata del 21 dicembre 2012  a Tenda con live di Welcome Back Sailors, Above the Tree and the E-Side e Camillas. Il giorno dopo, il 22 dicembre 2012 aVilla Zamboni (Valeggio sul Mincio) i ragazzi di diNotte Records (che hanno collaborato alla realizzazione della compilation) con live di: Brothers in Law, Gli Ebrei e Pop

More from manuele palazzi

Imparami.

Maestrina, o professoressa se preferisci ti chiamerò. Quello sguardo accigliato, stanco di...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *