[Che lavoro!] Work Is Not A Job

[Artediparte]

Leggo una pagina da Internazionale che si chiama Work is not a job.

L’importanza della parole.

Amo ciò che faccio,

amo gli spettacoli,

amo le prove,

amo prendere lezioni e trasmettere quello che imparo,

amo assistere chi conosce a fondo la sua arte e apprendere,

amo risolvere problemi,

amo incontrare le persone, anche quelle con cui poi non vado troppo a braccetto.

Mi opprime monetizzare tutto questo,

mi opprime calcolare il valore economico di ogni azione,

mi toglie il desiderio,

ho bisogno di sognare, di fare per il gusto di fare, per la frenesia di condividere, di incontrare, di fare esperimenti,

ho bisogno di offrire il mio tempo, di donarlo senza ragionare su cosa avrò in cambio.

Sono una persona fortunata, riesco a vivere di ciò che amo fare, ma sono anche la rovina di me stessa perché ho monetizzato i miei sogni.

Come se guardare negli occhi il mio uomo avesse un ritorno in denaro, o portare al parco i figli avesse un ritorno in denaro e il valore economico del tempo con loro aumentasse in base al loro entusiasmo alle mie proposte di gioco.

Dopo breve tempo troverei impegnativo guardare negli occhi il mio uomo e faticosissimo andare al parco coi figli.

E mi torna in mente una maglietta di tanti anni fa, una delle prima che comprai da sola, in una distribuzione, diceva “oggi non vado a lavorare, non penso che ci andrò domani. Prendiamo il controllo delle nostre vite e viviamo per il piacere e non per il dovere”. Solamente ora, dopo tanti anni, mi rendo conto che le parole centrali erano “prendiamo il controllo delle nostre vite”.

Solo ora mi rendo conto di quale incontenibile atto di resistenza sia rimanere nel dono, nel piacere, nello scambio di necessità, che non è baratto, non ha una valore quantificabile se non quello del piacere e della necessità.

Quanto io aneli una lentezza di pensiero, per assaporare le cose, un tempo di lettura, di pensiero, di ragionamento, di emozione.

Work is not a job… really.

More from pepito sbarzeguti

Romagna E-migrante #2 Lavoratori stranieri, non estranei

(Cristiano Battelli - Consulente in materia di sicurezza sul lavoro) Proprio oggi...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *