Il ragazzo che sfida la mafia

Un anno fa il 24enne Carmine Parisi viene sospeso dal PD perché accusa l’ex assessore ai lavori pubblici della Provincia di Salerno e ora sindaco di Agropoli, Francesco Alfieri, di legami con le lobby mafiose del Cilento. Oggi la procura gli dà ragione e indaga su Alfieri, che avrebbe ricevuto 25mila euro in tangenti. Intanto in casa Dem nessuno si muove in difesa di Parisi e dei suoi collaboratori.

Carmine, come nasce la tua inchiesta sui lavori pubblici di Agropoli?

La storia parte nel 2007, prima ancora della costituzione del Pd. Ad Agropoli la giunta a guida Ds viene fatta cadere per evitare che approvi il nuovo piano regolatore della città (il precedente risaliva agli anni ’70, ndr). Parte una campagna elettorale durissima, la Margherita schiera Alfieri e vince le elezioni. Noi Ds andiamo all’opposizione. Poi viene fondato il PD e i risvolti nazionali prevalgono sulle questioni locali.

Da qui ad accusare Alfieri però ce ne passa. Come ti sei accorto che qualcosa non andava ad Agropoli?

Come me ne sono accorto? Semplice: passeggiando per la strada. Nei cantieri e nei cartelli affissi di iscrizione ai lavori c’erano sempre i soliti nomi, le solite ditte di costruzioni. Imprenditori legati a doppio filo con esponenti della giunta di Agropoli. Abbiamo raccolto informazioni e siamo usciti nel settembre 2011 con un’inchiesta speciale su Trasparenza & Legalità, il giornale che ho fondato assieme ad altri giovani di Agropoli.

Che è successo allora?

Il PD mi ha sospeso e ha espulso Domini, l’unica voce critica nel mondo politico di Agropoli. Sostanzialmente il partito ci ha lasciato soli, soli contro i poteri forti presenti nella mia città. Ti basti pensare che Alfieri ha preso quasi il 90% delle preferenze quando è stato eletto sindaco. O è molto bravo oppure c’è dell’altro.

Infatti oggi Alfieri è accusato di corruzione e di aver preso 25mila euro in tangenti per pilotare degli appalti pubblici. Che reazione ha avuto il PD?

Nessuna. Non una parola dal Partito Democratico è arrivata a livello nazionale o provinciale.

Cosa ti aspetteresti dal PD?

Fermo restando che ogni persona è innocente fino alla fine dei procedimenti giudiziari, mi aspetterei tuttavia un gesto politico chiaro e semplice: allontanare e sospendere in via cautelativa Alfieri.

Stai continuando a fare politica?

Si, nei Giovani Democratici. Collaboro alla segreteria regionale dei GD. Ad Agropoli non si può più discutere: hanno vinto “loro”.

More from pierpaolo salino

RIALZATI DESTRA!

Il 4/08, ieri, la Camera ha votato la mozione di sfiducia presentata...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *