Fattore Dem

di Giacomo Gullo

Settimana scorsa X Factor ha fatto gli straordinari e oltre al puntatone abituale del giovedì, ha aperto i ripescaggi per la vittoria finale, con un confronto serrato tra tre possibili nuovi concorrenti. Quella che segue è la pagellissima del dibattito, per darvi una mano ad orientarvi col televoto.

Irrenzi: 6

E’ il favorito naturale, anche perché nel format X Factor ci sguazza. Si ricorda all’improvviso di essere candidato segretario del Pd e allora dice pure qualcosa vagamente di sinistra, il che gli aliena subito le simpatie dei suoi fan. Passa più tempo a parlare bene di Letta che male del Pd, e anche questa è una notizia. Comunque: sa di piacere e la cosa gli piace. Poteva stravincere, si accontenta di un pareggino in casa. Smette i panni del rottamatore semplicemente perché è già il segretario.

QXlo: 5

Il cane Floyd ocomecazzosichiama e la classe A del millenovecentononsoquanto: a voi farà tristezza, a me tenerezza. Colto, concettuale, denso, per scaldare i cuori si affida al feticcio immortale di Sant’Enrico nostro: applauso facile facile. E’ stato l’ultimo segretario della FGCI, rischia di essere l’ultimo rappresentante di una storia lunga, complessa e dolorosa, come la sua faccia davanti alla telecamera. La “r”, l’eloquio forbito, la nobiltà mitteleuropea ne fanno un perfetto campione della mia sinistra: quella che di vincere proprio non vuole saperne mezza. E’ candidato alla segreteria del Pd e parla come se fosse candidato alla segreteria del Pd: grosso errore. Giovanni detto Gianni, ti voglio bene e ti ringrazio per avermi fatto scoprire Lansdale. Nel 1963 saresti stato un ottimo segretario del PCI ma ad X Factor non mi passi manco il provino.

Ciwati: 6,5

Anche lui cavalca il mezzo televisivo con disinvoltura. Scalda i cuori delle groupies in sala con quell’aria da Giamburrasca che piace in egual misura e alle mamme e alle figliuole. Gli dicono che deve fare quello “de sinistra” e lui lo fa, e pure bene. Spigliato, brillante e piuttosto efficace, nonostante la cravatta viola. Nell’appello finale vince per distacco. Non vincerà invece le primarie ma, in fondo, noialtri abbiamo
mai vinto qualcosa?

Nb: Credo di aver ascoltato in totale tre minuti del dibattito, anche perché avevo gente in casa ed ero alle prese con la polenta (voto 7) del mio chef casalingo di fiducia (Moreno) e con gli insulti di rito a Zippo (voto 3, riscattatosi con una grande prestazione all’ Off Club, nel dopocena). Quindi non abbiatemene se ho tralasciato qualche passaggio saliente.

More from pepito sbarzeguti

[Quattro] Grottesca

[Claudia Ciardi] La marina vecchia era proprio un’altra cosa. Ho fatto in...
Read More

3 Comments

  • dopo la vostra recensione dei tre mi dite anche per chi devo votare domenica???? grazie

  • Giusto ieri avevo commentato un articolo criticando il fatto che avevate trascurato molti avvenimenti politici, primarie PD incluse. Questo arriva a giorni di distanza dal confronto su sky: meglio tardi che mai? In questo caso sarebbe stato meglio mai: analisi banale e insoddisfacente, più degno di essere pubblicato da un privato sulla propria pagina fb, vedere soprattutto i voti agli amici…che mi frega se eri impegnato con la polenta? E che mi frega se tale Zippo è andato in un locale nel dopo cena? Mediocrità allo stato puro, d’ora in poi smetterò di seguire Mumble, siete passati dallo scrivere pungenti e approfonditi articoli su ogni argomento alla più disarmante mediocrità pubblicando articoli come questo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *