Farglow – Meteors Remotes

diNotte Records/Believe, 2014

È Post-Rock di ottima fattura quello proposto dai Farglow in Meteors Remotes.

Attivi dal 2008, i quattro ragazzi di base a Verona nelle nove tracce strumentali del loro disco d’esordio si dilettano a mischiare influenze e generi, sintetizzando nei 40 minuti scarsi dell’album tre decenni circa di rock con il suffisso post. C’è veramente di tutto in Meteors Remotes: ci sono i Tortoise, i Mogwai, i Talk Talk più ispirati dell’era post It’s My Life e in alcuni episodi – soprattutto nelle accelerate di Super Red Carpet – i Dredg, senza parole naturalmente, di Ode to Sun. Mica male…

Ottimamente suonato e arrangiato, Meteors Remotes è un esordio da leccarsi i baffi, profondo e ricco di sfaccettature e che mostra una band che mira dritto al sodo e dalle idee chiare.

Ottima prova da Rookie. Consigliatissimo.

More from andrea murgia

Bachi da Pietra – Festivalbug

Corpoc, 2013 Sembra che per i Bachi da Pietra ogni occasione sia...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *