GAP – Gruppo Antimafia Pio La Torre

di Sara Mancini

Il Gruppo Antimafia Pio La Torre nasce idealmente a Corleone nel 2008, in seguito all’esperienza di alcuni ragazzi riminesi presso la Cooperativa “Lavoro e Non Solo”, che coltiva campi e gestisce altri beni confiscati a Cosa Nostra.

All’obiettivo iniziale di aiutare anche a distanza la Cooperativa mediante raccolte fondi che verranno poi impiegati per l’acquisto di mezzi agricoli, si aggiunge nel tempo la consapevolezza di quanto le mafie, nella nostra e in altre città del Nord, siano sottovalutate e ritenute fenomeni esclusivi del meridione.

Iniziano quindi le ricerche, la maggiore attenzione ai fatti di cronaca, la stesura di articoli e dossier, per aggiornare il seguito sempre maggiore di interessati anche sulle vicende di mafia che più da vicino toccano il nostro territorio, fino all’organizzazione delle “lezioni in piazza”: appuntamenti con diversi ospiti fra cui Pif delle Iene, Giovanni Tizian, Piergiorgio Morosini, Franco La Torre, Salvo Vitale, con cui parlare di mafie all’aperto, nel centro cittadino, per raggiungere anche le orecchie di chi mangia un gelato sulle panchine.

Nel corso degli anni si susseguono idee, eventi, progetti talvolta ambiziosi, come un dossier sui beni confiscati in provincia di Rimini e il documentario “Romagna Nostra: le mafie sbarcano in riviera”, e collaborazioni con una rete sempre più ampia di associazioni e istituzioni.

Ad oggi il Gruppo Antimafia Pio La Torre conta una ventina di giovani volontari che, tra lo studio e il lavoro, ritagliano il tempo per promuovere la cultura dell’antimafia sociale, che si nutre di curiosità, informazione e, soprattutto, desiderio di parlare.

More from pepito sbarzeguti

A che punto è il mesozoico?

di Roberto Batisti “Dinosaures, gentils dinosaures que voyaient vos grands yeux stupides?...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *