Ms Lauryn Hill @ Outlook 2014

La bomba è arrivata e l’esplosione è stata forte.

Outlook Festival ha comunicato la line up del concerto di apertura che si terrà il 3 settembre prossimo, presso l’arena di Pula, in Croazia.

La notizia è giunta tramite una clip di poco più di un minuto, in cui solo negli ultimi secondi veniva svelato il big name dell’evento, dopo settimane di suspense, mezze notizie e smentite.

Voi già lo conoscete dal titolo, in ogni caso il video potrebbe rendere meglio l’idea.

Ms. Lauryn Hill herself, la venerata, la tanto attesa, insomma la migliore.

Qualcuno obietterà che l’uscita di Ms. Hill sia dettata da convenienza.

In effetti il 2013 ha marcato il nadir della sua parabola pubblica, con l’arresto per evasione fiscale e la pubblicazione di una lettera aperta in cui – oltre a precisare di non aver vissuto negli States ma ai Caraibi, negli ultimi anni – l’artista tentava di imbastire una difesa piuttosto debole, quantomeno dal punto di vista legale.

Nell’ intervento, pubblicato sul suo Tumblr, L Boogie spiegava come la sua condotta fiscale – della quale si è detta parzialmente ignara e per la quale aveva comunque già patteggiato – non potesse considerarsi scandalosa, considerata la sua vita isolata e l’effettivo non utilizzo di qualsivoglia struttura o servizio pubblico, da qualche anno a questa parte.

La notizia che ha fatto storcere il naso allo zoccolo duro dei fanatici di Ms. Hill, però, non è stata questa, ma quella del ritorno con una major (Sony), dopo anni trascorsi a lanciare strali contro il cannibalismo e la corruzione dell’industria discografica e culturale globale.

Chi scrive ha letteralmente consunto e spaccato svariate copie di The Score e The Miseducation Of Lauryn Hill, nel corso degli ultimi quindici anni.

Ammetto la mia faziosità e la mia totale venerazione per la signora Hill.

Ma anche tentando di essere più neutrale possibile, non potrei che spezzare una lancia a suo favore.

Perché la traccia pubblicata in rete qualche settimana fa – che a quanto pare finirà dritta dritta nell’album di prossima pubblicazione Letters From Exile – lascia ben poco spazio a derive pop e radio friendly.

Insomma, io un concerto del genere non me lo perderei per nulla al mondo, comunque la si pensi.

 

 

 

More from donato gagliardi

À la guerre comme à la guerre

Hollande ha detto no all'austerità. Sembrava una decisione giusta per la Francia,...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *