Giardinner III – Chi è Paolo Attivissimo

di Gabriele Veronesi

Come molti di voi già sanno Paolo Attivissimo, giornalista e divulgatore scientifico, sarà con noi questo mercoledì all’evento Giardinner – Sotto la luna. Lo potrete ascoltare seduti comodi dalle 19, bevendovi qualcosa e aspettando l’apertura degli stand gastronomici. Paolo Attivissimo oltre ad avere una nutrita schiera di seguaci (chiamiamoli follower visto che siamo nell’era di Twitter), nei tanti anni di vita professionale ha scritto numerosi articoli, partecipato a conferenze in Italia e all’estero, pubblicato libri e soprattutto ha prodotto una consistente mole di contenuto web che lo hanno reso un opinion leader nel suo settore.
Nonostante questa premessa, alcuni di voi si staranno rimproverando (a ragione) di non conoscere il nostro ospite. Siccome vi vogliamo bene, non solo vi perdoniamo, ma vi facciamo anche un elenco di dieci cose più o meno fondamentali da sapere sul nostro, in attesa di vedervi in prima fila mercoledì ai Giardini Ducali per rimediare a questa mancanza.
Per tutti gli altri, che possono ignorare questo articolo oppure decidere che hanno bisogno di un ripassino, l’appuntamento rimane lo stesso.

1. Attivissimo non è uno pseudonimo ma il vero cognome e ha subito diverse involontarie storpiature negli anni.

2. E’ nato a York (Regno Unito) nel 1963, è cittadino britannico e italiano e attualmente risiede in Svizzera.

3. Creatore e autore del pluripremiato blog Il Disinformatico, punto di riferimento per appassionati di tecnologia, scienze, media, giornalismo o cose generalmente interessanti. Conduce l’omonima trasmissione radiofonica settimanale sulla Rete Tre della Radiotelevisione Svizzera in lingua italiana.

4. Profondo conoscitore (rifugge la parola esperto) di informatica e nuove tecnologie. Ha pubblicato numerosi articoli e libri riguardanti Linux, Internet e come difendersi dalle insidie del web.

5. Primo utente italiano ad ottenere un rimborso per Windows inutilizzato (1999).

6. Da sempre in prima linea ad indagare e in molti casi smontare bufale, ipotesi di complotto e teorie cospirazioniste.

7. Collaboratore dell’Apollo Lunar Surface Journal della NASA, si occupa di astronomia, della Luna e dello sbugiardamento dei complotti legati allo sbarco su di essa. A questo proposito ha pubblicato il libro Luna? Sì, ci siamo andati! nel 2010.

8. L’Osservatorio Astronomico di Cavezzo (MO) gli ha dedicato un asteroide dopo averlo scoperto: 357116 Attivissimo (2001 WH).

9. E’ presidente del CICAP del Ticino, associazione dedicata allo studio scientifico dei presunti fenomeni paranormali e delle pseudoscienze.

10. Estimatore della focaccia, è sempre riuscito a trovarla anche all’estero. Se siete suoi seguaci e volete offrirgliene una, sarà comunque omaggio gradito.

(foto di Antonio Sofi)

More from pepito sbarzeguti

[M come Mimosa] I giorni dell’abbandono

[Giulia Nardo] I giorni dell'abbandono, Elsa Ferrante (e/o 2002) La mamma di...
Read More

1 Comment

  • Interessante il dossier di Focus che nell’ultimo numero fa il punto su una futura missione su Marte: sapevate che Marte ha un terzo della gravità terrestre, che la temperatura media è di circa –60 °C e che le radiazioni assorbite durante il viaggio corrispondono a una Tac ogni 6 giorni?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *