If I die, then I die

Sì, scusate. È da un po’ che non parliamo di musica e, soprattutto, è da un po’ che non popoliamo il nostro amatissimo blog. Anche per questo potrebbe suonare strano tornare sugli schermi con questa notizia. Ma il motivo, molto banale, è che per molti di noi Morrissey non può essere definito con altre parole se non “eroe”. Perché è uno di quelli che la musica l’ha cambiata davvero, per sempre. Uno di quelli che a tirare fuori camionate di coraggio, artistico e personale, non ha mai esitato. E siccome, negli ultimi tempi, ci faceva male vedergli riversate addosso piogge acide di critiche per i concerti e i tour annullati in sequenza impressionante, ora possiamo venire a bacchettarvi tutti, e a dirvi: c’era un motivo. Per carità, avremmo preferito non farlo; la goduria nel tapparvi la bocca è ben poca cosa confronto all’amarezza per il motivo di cui sopra. Perché purtroppo, il motivo di cui sopra, è esattamente quello che da qualche tempo a questa parte si sospettava come più probabile. Morrissey ha il cancro. Combatte contro un tumoraccio da più di quattro anni, ma non si è arreso. Non lo avrebbe mai fatto, ci permettiamo di dire (e scusate i toni da fanboy). Ha dichiarato il suo reale stato di salute durante un’intervista al quotidiano spagnolo El Mundo.

“Se devo morire, morirò (if I die, then I die). Altrimenti resterò vivo. Al momento mi sento bene. In foto recenti non ho un aspetto sano, ma questo dipende dalla malattia. Non voglio preoccuparmene. Mi riposerò quando sarò morto […] Alla mia età (55 anni) non dovrei più fare musica. Molti compositori di musica classica sono morti a 34 anni. E io sono ancora qui, e molti di me non sanno che farsene. Con la fortuna dalla mia parte, entro l’anno prossimo pubblicherò il libro al quale lavoro da anni, poi potrò smettere di cantare per sempre, facendo felici un sacco di persone”.

Di sicuro non noi. Le date del tour in Italia – il paese nel quale ha deciso di vivere da anni – per il momento sono tutte confermate. Forza, Moz.

 

More from pepito sbarzeguti

Giardinner III – Chi è Paolo Attivissimo

di Gabriele Veronesi Come molti di voi già sanno Paolo Attivissimo, giornalista...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *