Salvini a Finale, vietati i picnic

Voleva essere una giornata di festa e un’occasione di incontro per ribadire alcune semplici idee: accoglienza, giustizia, pace. Così avevamo immaginato di passare il pomeriggio di mercoledì durante la visita di Salvini: mentre il segretario della Lega Nord veniva per presentare il candidato sindaco del centrodestra, ci saremmo ritrovati assieme ad altre associazioni, assieme ad altre persone, assieme ad alcuni concittadini finalesi in piazza Baccarini, la piazza simbolo del terremoto del 2012, per passare un pomeriggio di sano divertimento tra musica, frittelle e cous cous. L’hanno chiamato “il pic-nic della fratellanza”, come se ci fosse bisogno di creare un evento ad hoc per ribadire un concetto così semplice, così (questa volta davvero!) naturale. In verità volevamo solo reagire alla vista di un paese di 15mila anime stravolto e blindato per la visita del “duro e puro” Matteo con un’immagine che meglio descrive la nostra città, che ama e crede nell’aggregazione, nell’incontro, nella goliardia e nella schiettezza. Per questioni di sicurezza e per non rimanere vittime delle probabili provocazioni di questo personaggio ci è stato consigliato di desistere nell’intento. L’unico rammarico è constatare che all’arrivo di un personaggio politico, di qualsiasi parte possa appartenere, la libertà debba fare un passo indietro. In un paese dove la democrazia funziona davvero questo non dovrebbe succedere. Sani principi democratici e liberali sono le arterie della nostra Costituzione, cuore pulsante del nostro essere cittadini, nonché valori di cui ci saremmo avvalsi per mettere in piedi tale iniziativa ed esprimere il nostro dissenso. La nostra libertà di espressione e la nostra intenzione di passare una giornata elogiando condivisione e aggregazione è stata in qualche modo ammanettata, creando un caso surreale e inconcepibile.

Written By
More from paolo roglia

The Kaspar Show, 28:06:42:12

immagini di Sara Morselli "La fine della vita avviene come la fine...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *